Titolo del Film

HOLD ME TIGHT(S) - THE SECRET BEHIND THE STOCKINGS

scheda
 
Regia
Nicola Contini
 
Produzione
EiE Film
 
Durata
52'
 
Anno
2017
 
Condividi
 

 

vota
44 voti
Ti è piaciuto il documentario?

Cliccando il pulsante VOTA sceglierai uno dei tuoi tre documentari preferiti del concorso.


Torna indietro  Vota
Tra la via Emilia e Pechino. Emilia e Angiolo sono due piccoli imprenditori toscani che, dopo il
fallimento della loro impresa di produzione di calze femminili, emigrano dal piccolo distretto industriale di Empoli, in Italia, a Yiwu, nella Repubblica popolare cinese. Grazie alla loro conoscenza dell’artigianato, a 65 anni, da un piccolo distretto italiano, si sono catapultati nella nuova realtà cinese diventando protagonisti dell’economia più fiorente del mondo. Dopo 10 anni trascorsi in Cina ora hanno un’altra sfida da affrontare: trovare il coraggio di tornare a casa.

 

 


Nicola Contini nasce il 2 Agosto 1978 a Oristano, in Sardegna. Dopo essersi laureato con una tesi di laurea in Psicologia della Comunicazione dal titolo “Vietato non Toccare. Percezione e fruizione dell’arte nelle persone non vedenti” all'Università degli Studi di Siena, frequenta DOC UT DES, corso di formazione per registi di cinema documentario promosso dal Festival dei Popoli di Firenze; successivamente, frequenta il Master in Teoria e Pratica in Cinema Documentario all'Universitat Autonoma di Barcelona. Nel 2016 è vincitore con il suo progetto Asi stanala Siena/Buongiorno Restelica della prima edizione del premio Migrarti (Direzione Generale cinema . Ministero per i beni culturali) presentato al Festival di Venezia nella sezione apposita e alla Festa del cinema di Roma. Sempre nel 2016 conclude il ciclo di lavorazione relativo a Il segreto delle calze (finalista al Premio Solinas 2012 per la scrittura cinematografica con il progetto “Il ritorno a casa/ The Secret behind the stockings”, produzione ARTE/NDR con il contributo della Toscana Film Commission e di Media Slate Funds). Nel 2014 ha curato la regia di vari cortometraggi sotto la direzione artistica del regista Salvatore Mereu per il progetto Giovani e Sviluppo Rurale di 8 Gal della Sardegna Centro-meridionale; ha curato la regia e il montaggio di Huellas un documentario sul fotografo argentino Humberto Rivas; Zingarò, soggetto vincitore del primo primo premio al concorso “Il Cinema Racconta il Lavoro” edizione 2010-2011 indetto dall'Agenzia Regionale per il Lavoro e dalla Cineteca Sarda; La chiave cortometraggio musicale realizzato con i ragazzi di seconda generazione di Siena, finanziato dal ministero della Gioventù e dalla Regione Toscana; La superficie delle cose, cortometraggio vincitore al TerradiSiena Film Festival; Marie-Maria, documentario realizzato nell’ambito del premio "Storie di emigrati sardi" promosso dalla FASI e dalla Cineteca Sarda-Umanitaria; Op.1207-x, documentario vincitore a Sección Nueva Autoría, Festival Internacional de Cine de Catalunya-Sitges; 9* Seoul International film festival (Menzione Speciale); Alcances,40* Muestra Cinematográfica del Atlántico (Cadice, Menzione speciale); 3º Festival de Artes Audiovisuales de La Plata, Argentina...; 24 for p.s., documentario sulla figura della proiezionista cinematografica trasmesso da Current TV.
Ideato da
pulsemedia
Promosso da
kaleidoscope
ucca
Comune di Modena
Con il contributo di
Fondazione cassa di risparmio di modena
Media Partners
cinemaitaliano